I "bolliti" di Lecco


 
 
 
 
 
 
 

 

 Accolti da una giornata spettacolare e dopo aver fatto abbondante rifornimento di tabacco dall'amico Dubini, ci incantiamo per qualche minuto davanti alla silouette della Grigna. La giornata è splendida!

 


 
 
 
 
 
 
 

 

 

Poi tutti subito a tavola (chi l'avrebbe mai detto?!) a gustare la cucina lariana: giusto qualche leggero antipasto, e poi via con i tris di primi e i tanto decantati (e non a torto) bolliti della Casa, per finire con un assaggio di carpaccio con tartufo, preparato al momento dallo splendido cuoco (peccato che nessuno abbia avuto l'ardire di fotografarlo mentre era all'opera).

 
 
Ed eccoli allora, gli ingordi!
 Titta e Walter
Un Andy ormai satollo...
I "locali"...
 
 
 
...sempre più spaparanzati ;-)
L'amico Nava al centro delle attenzioni (peccato che l'esserci trattenuti così a lungo a tavola ci abbia impedito di visitare il suo laboratorio...)
E poi i convenevoli prima della partenza fra Sergio, Pietro e Titta...
 
 
 
Resta ormai solo questo splendido cigno a ricordarci una bella giornata trascorsa in allegra compagnia
 
 
 

Homepage