From: Marco Paunescu <marcopau@yahoo.it>

Ciao a tutti!
Comunico che oggi, complice l'incontro con Sergio, Fabrizio, Michele, Giovanni Realdi e Tode (con moglie) qui a Padova, ho acquistato la mia terza pipa! E' una Talamona (per voi compaesani buone risate ;-D): presenta una curva appena appena accentuata sul bocchino, chiara con una bella fiammatura e di dimensioni abbastanza importanti. Inoltre ho conosciuto i succitati amici della pipa e sono stra felice! Per me è stata un'emozione unica accendere la pipa insieme ad altre cinque persone seduti al tavolo... Spero si ripeta ben presto!
 
 

From: <sergio.mauri@sottovoce.it>

Ciao :-)
Proprio mentre stavamo per salutarci, brindando con uno spriz (si chiama cosi', vero?), ancora una volta ci siamo scambiati le impressioni su quello che per la maggior parte di noi era stato il primo incontro "fisico". Come gia' in tante altre occasioni, tutti abbiamo concordato che era come se ci conoscessimo da tanto tempo e ci ritrovassimo dopo una breve parentesi :-)
Accendere la pipa in compagnia e' sempre bello. Come se non bastasse, posso comunicarvi che oggi sono stato "padrino" di
una conversione: un'amica di Giovanni, gia' fumatrice di sigarette, ha assaggiato la Melos che avevo caricato con "erre" (Dubini) e ha deciso per il grande balzo :-)))
Bene, oggi ero il piu' anziano della compagnia. Con me, pero' c'erano un sedicenne, un paio di appena ultraventenni, un altro paio di under40. E poi dicono che la pipa e' da vecchi! ;-)))))
Sorridenti e soddisfatte fumate.
 

From: "tode" <ntode@tin.it>

Finalmente ho saputo che esistete !
E' stato bello incontrarvi a Padova, complice il grande ciecerone di Giuvanin, la giornata splendida (anche qualcuno lassù fuma la pipa...) e la mia soddisfazione per aver il giorno prima superato l'esame di abilitazione (basta studiare per esami, ora solo per il gusto di sapere e per il lavoro!).
Come immaginavo, e come mi è già successo con Bruto e la sua splendida moglie, è stato come se ci conoscessimo da tanto, come amici che si ritrovano, veramente insolito ma allo stesso tempo naturale ed emozionante.
Giovanni, in qualche modo me lo immaginavo, anche se la realtà è stata migliore della fantasia, Fabrizio proprio no.
Nel senso che non riuscivo ad immaginare come fosse, e dovo dire che è stato un piacere incontrarlo e conoscerlo meglio.
Sergio... che dire di Sergio... Sergio è un grande, a Lui ero già in qualche modo affezionato prima, lo sono ancor di più ora.
Il goriziano ricercatore universitario, simpaticissimo e gentile, andrò a trovarlo magari a Gorizia, per una fumata insieme.
E il bocia? Beh il bocia è sveglio, simpatico, appassionato, ha voglia di imparare e soprattutto...tiene la pipa accessa per oltre sei ore...senza essereaaiutato da alcun fiammifero addizionale.
Volevamo studiargli i polmoni per capire dove tenesse nascosto il mantice, ma non ci siamo riusciti.
Scherzi a parte, ed infine, è nata una nuova fumatrice che Giovanni coccolerà nel prossimo futuro e che è stata "regalata" di una pipa... in verità Sergio aveva capito che la sua pipa, che aveva per un attimo prestato alla giovane padovana, non sarebbe più tornata indietro, e così con un abile colpo di magia ha estratto una nuova pipa con la mano destra e con la sinistra , svelto svelto, ha riagguantato la sua.
Mi sono reso conto di tale veloce manovra solo dopo, in treno, complice il dormiveglia ed ho realizzato.
Cara Mailing lista, grazie di esistere!
 

From: Michele <goerz@libero.it>

Condivido le tue impressioni, anche per me e' stata la prima volta che ho incontrato di persona qualcuno della ML e mi sono trovato benissimo, come se ci conoscessimo da tempo.
> Il goriziano ricercatore universitario, simpaticissimo e gentile, andrò a trovarlo magari a Gorizia, per una fumata insieme.
Mi faresti un grande piacere, puoi approfittarne per farti un giro in moto sul Collio con Cristina, ne varrebbe davvero la pena. Se invece ti capita di tornare qualche volta a Trieste, una fumata al Caffe' San Marco o al Tommaseo (il Caffe', non il losco figuro triestino...) non ce la leva nessuno! E poi dov'e' finito il progetto di creare una sezione triveneta del club? Per me non sarebbbe un problema mettermi in macchina per un'oretta per raggiungere Padova, o Venezia...
> Beh il bocia è sveglio, simpatico, appassionato, ha voglia di imparare e soprattutto...tiene la pipa accessa per oltre sei ore...senza essere aiutato da alcun fiammifero addizionale.
Verissimo, secondo me ha fumato di nascosto, senza essere scoperto dalla nostra guida, il sig. D'Este, per l'intera durata della visita alla mostra. Marco, confessa!
Non dimentichiamo inoltre il cameriere della trattoria, fumatore di pipa "ritrovato" e rifornito di tabacco dall'allegra compagnia pipante... abbiamo destato un po' di curiosita' e apprensione tra il personale del locale con il nostro vasto schieramento di pipe e tabacchi e con i sei fornelli accesi all'unisono.
L'espressione di gioia di Caterina nel ricevere la pipa nuova e' stata davvero memorabile, inoltre avreste dovuto vedere con quale maestria si e' spipazzata la Melos di Sergio per venti minuti.
Speriamo di riuscire a ripetere presto la bella esperienza.
 

From: Fab <zfzfzf@libero.it>

Ciao a tutti, anche per me è stato un piacere incontrarvi a Padova e dare un volto a dei nomi. Il giovane e pur grande Marco, Il gentile
Michele, il neo "nostro" avvocato Tode e la di lui bellissima e dolcissima moglie Cristina.
Ancora grazie a Giovanni per la sua ospitalità (si vede che è stato a scuola da Giangi).
Sarà stato il tempo (lassù davvero qualcuno ci ama e fuma la pipa), sarà stata Padova (città a me cara per molte ragioni), di sicuro è
stata la compagnia, ma la sera dopo una mega corsa per raggiungere la stazione, abbiamo (Sergio e io) atteso senza nessuna fretta e ansia un treno che chissà quando sarebbe arrivato (90 minuti di ritardo per un guasto sulla linea Padova-Venezia). Sotto gli occhi stupiti dei presenti abbbiamo traquillamente caricato le nostre pipe e ci siamo messi a chiaccherare soddisfatti di una piacevolissima giornata.
Grazie ancora Gio' e trattaci bene Caterina.
 

Homepage