sbozzati


dritta

La maggior parte dei fumatori di pipa si "accontenta" di fumare, appunto, le pipe che ha scelto già pronte per l'uso. Qualcuno di questi, invece, intimamente convinto di avere l'estro e la manualità necessaria, si cimenta nella creazione della "sua" pipa.
A questi intrepidi è destinata l'iniziativa Mpc che mette a disposizione dei soci un congruo numero di sbozzati di radica decisamente stagionata, già preformati, forati correttamente e dotati di bocchino, recuperati dalla dotazione di Savinelli.
curva
"La radica è sì la materia prima per produrre le pipe, ne è la condizione necessaria, ma non è sufficiente della buona radica per fare una buona pipa – ricorda a MpcBuletin  Marco Fumei da Cortà, direttore della produzione Savinelli -. Concorrono tantissimi altri elementi che, per poterli combinare, bisogna  non  soltanto  averli,  ma  anche  saperli usare; bisogna avere, in altre parole,  la cultura specifica del prodotto".
Una cultura che parte dalla conoscenza dell’Erica arborea, un arbusto dalla nascita e crescita assolutamente naturali e particolarmente lente, almeno per quanto riguarda lo sviluppo del ciocco. "Occorrono, infatti, almeno 25-30 anni affinché una pianta formi un ciocco di dimensioni sufficienti a renderlo adatto alla produzione di abbozzi – spiega Fumei da Cortà -. corta
II ciocco scavato e  raccolto viene inviato alla segheria, dove viene stoccato con particolare cura in ambienti  umidi  e  poco  luminosi,  per  permettere  al  legno  di continuare a 'vivere' senza subire traumi irreversibili per la sua compattezza"." Il ciocco viene quindi tagliato con grosse seghe circolari e completamente a mano libera dai “segantini”, professionisti  che  cercano di ottenere la miglior resa possibile, in termini di qualità e quantità del legno lavorato.  Dopo il taglio, gli abbozzi vengono immersi in grosse caldaie di rame piene d'acqua per la bollitura; un'ebollizione di 18-24 ore che purifica la radica dal tannino, dalle resine e da tutto quanto è rimasto all'interno del legno, durante il suo sviluppo. "Nelle segherie, attraverso il taglio, avviene la  prima  selezione – conclude Fumei da Cortà -, ma ben altre selezioni attendono quel “pezzo di legno” che diventerà una pipa solo quando sarà nelle mani dei pipemakers; quando inizierà, nel vero senso della parola, la creazione della pipa".
  
Stagionatura  stagionatura magazzino  Magazzino
Taglio  taglio selezione  Selezione

Buon lavoro!


Homepage