mpc

Pipa di Natale Mpc 2006
Le Nuvole di Maurizio Tombari

natale


Poter offrire ai soci e amici Mpc la pipa di Natale 2006 ha comportato un po’ più difficoltà del previsto. È forse utile ammettere subito che, per rispettare i tradizionali “termini di consegna” – cioè assicurare di averla per tempo sotto l’albero – l’abbiamo messa in cantiere già nel 2005.

Il fatto è che, da tempo, volevamo inserire nel nostro palmarès una pipa di Maurizio Tombari e l’autore delle Nuvole, com’è noto, non brilla certo per capacità di produzione e “convenienza”. Il maestro pesarese, infatti, non solo non ha mai creato una pipa per club pipeschi, ma ha anche una produzione molto limitata e il concetto di serialità gli è ignoto. Nello stesso tempo Mpc non poteva trascurare uno dei migliori pipemaker italiani che, tra l’altro, figura tra i soci-benefattori dell’associazione fin dagli esordi. Ci sarebbe anche quel piccolo particolare che una Nuvola, alle condizioni standard che Mpc riserva ai soci, solleticava la nostra (e vostra) cupidigia. Ma questa è un’altra storia...


 
 
 
schizzo
 

Insomma, dopo un lungo corteggiamento che, tranne ritorsioni fisiche, non ha escluso mezzi, Tombari ha ceduto. Ovviamente si è detto orgoglioso di firmare la pipa di Natale Mpc 2006, ponendo quale condizione la possibilità di produrle rispettando i suoi tempi d’esecuzione. Vale a dire che, per averle per tempo, ha iniziato nell’inverno scorso... Il modello scelto, inoltre, doveva rispettare la sua linea; cosa che coincideva col nostro scopo di ottenere una pipa tipicamente “Tombari”, ma con caratteristiche inedite, in esclusiva Mpc.

In collaborazione con la moglie Stefania il mastro piparo pesarese ci ha sottoposto le sue idee (una e stop), prima con uno schizzo, poi con un paio di disegni.


   

disegno
disegno


Avuto il nostro ok – che non s’è fatto condizionare dalla proposta “prendere o lasciare” – Tombari, correttamente, ha modellato un primo prototipo. Appena avuto tra le mani, il modello ha avuto l’approvazione incondizionata di tutto il consiglio direttivo, che non ha trascurato – nella sua valutazione – il fatto che per averlo aveva già portato via più di un mese...

Come potete notare dai disegni, fin dall’inizio Mpc ha rinunciato a vari optional (la tradizionale ghierina d’argento, un inserto in altro legno pregiato o altri orpelli del genere) confidando sulla purezza della linea, la qualità del manufatto e dell’esecuzione. Per tacere dell’esoso extracosto che esulava dal budget prefissato.

Messosi di buona lena (si fa per dire...) Tombari ha realizzato il tutto con certosina precisione e la sua caratteristica e maniacale cura dei dettagli. Ed eccola, nella sobria versione “soci Mpc”, la pipa di Natale 2006, affiancata – ma solo per soci che rientrano nella classifica annuale di Forbes – nella ancor più limitata versione liscia. Eh sì, perché quando al pipemaker, pur tra placche di radica già selezionate, capita il pezzo “giusto” e immacolato non sa resistere alla tentazione di estrarne il meglio. Una versione deluxe che non potevamo permetterci cadesse in altre mani; è o non è la pipa di Natale in esclusiva Mpc?

liscia
rusticata
 
linea
linea

Come sempre, ma questa volta più che mai, non c’è una pipa di Natale uguale all’altra e speriamo apprezzerete le condizioni (irripetibili) per inserire una nuova Nuvola nella vostra collezione. La produzione, in esclusiva per i soci Mpc, è a tiratura limitata, quindi se volete essere sicuri di ritrovare la pipa di Natale Mpc Le Nuvole 2006 sotto l’albero,  non vi resta che prenotarla al solito indirizzo mpcbuletin.

Buone pipate natalizie!

  Homepage