mpc

Pipa di Natale Mpc 2005
Tom Spanu

natale

 
 
 
natale
 

La pipa di Natale 2005 è “nata” quasi con un anno d’anticipo, in occasione di più incontri con Tom Spanu che non ha esitato ad accettare la proposta di Mpc, che ha voluto discutere e condividere passo a passo. Il primo obiettivo era realizzare una pipa tipicamente “Spanu”, ma con caratteristiche inedite rispetto ad altri manufatti della sua produzione.

Si è quindi proceduto ai disegni di vari modelli candidati, fino a quando Tom – matita alla mano – si è soffermato su una testa che ricorda (nella parte alta) la variante “Cavalier” della “Calabash”.

Con pochi tratti decisi su un pezzo di carta Tom ha modificato ulteriormente la forma, fino a definire il disegno del prototipo.


   

Un’altra condizione irrinunciabile per il pipemaker era data dalla possibilità di utilizzare un solo tipo di radica, quella di Sardegna selezionata da lui. Condizione che Mpc ha accettato senza battere ciglio, ma che ha comportato un certo rilassamento nella produzione… Spanu pretendeva un’omogeneità assoluta dalle sue placche e ad agosto inoltrato (in occasione di una visita di incaricato Mpc presso il suo laboratorio) le teste grezze erano praticamente finite, ma il livello di finitura e altre caratteristiche (come la classificazione della venatura) ancora da valutare.

Mpc aveva proposto, al posto della tradizionale ghierina d’argento, un inserto tra bocchino e cannello di limone, sughero o olivastro. Il pipemaker ha contesto il fatto che i tre diversi “elementi” richiedevano tre diverse lavorazioni (per tacere dei costi). Ormai disamorato del limone (che gli ha provocato non poche delusioni) e ritenendo troppo “scontato” l’inserto in sughero, Spanu confermava l’adozione dell’inserto in olivastro, che sarebbe stato tornito esattamente su misura per ogni cannello. Una volta incassata la nostra (rassegnata) accettazione, Tom ci confermava immediatamente che, comunque, qualche esemplare col sughero o col limone l’avrebbe realizzato…

Non è facile trattare coi nostri amici pipemaker, ma alla fine il risultato è stato questo: una splendida pipa di Natale Mpc 2005 – Tom Spanu in due varianti: con inserto in sughero o con parte del cannello in limone!

natale olivastro
natale sughero
 

Un’ultima avvertenza: le immagini riproducono il “prototipo” di entrambi i modelli, ma ancora una volta il pipemaker ha “limato” qualcosina, “smussato” qualcosaltro… Insomma, come sempre non c’è una pipa di Natale uguale all’altra e – in teoria – avete la possibilità di scegliere tra quella con l’inserto in sughero o quella con il limone, oppure (crepi l'avarizia) entrambe.
La produzione, in esclusiva per i soci Mpc, è a tiratura limitata, quindi se volete essere sicuri di ritrovare la pipa di Natale Mpc 2005 – Tom Spanu sotto l’albero, non vi resta che prenotarla al solito indirizzo mpcbuletin.

Buone pipate natalizie!

natale


  Homepage