Una tessera, una ricorrenza: 1861-2011

2011


cartina
Come la Pipa dell'anno Mpc Ardor, anche la tessera Mpc 2011 è d'ispirazione risorgimentale in occasione del sesquicentenario dell'Unità del Paese. Il 17 marzo del 1861, centocinquant'anni fa, infatti, venne proclamato il Regno d'Italia. Primo re d'Italia è Vittorio Emanuele II;  "secondo" giusto per sottolineare la continuità tra regno di Sardegna e regno d'Italia. Il 23 marzo Cavour è nominato presidente del Consiglio; carica che durerà solo tre mesi, fino alla sua morte il 6 giugno. Verrà rimpiazzato dal "barone di ferro" Bettino Ricasoli. Bisognerà aspettare fino al 1946 affinché il Regno si trasformi in Repubblica, ma era finalmente nato uno Stato unitario, quando appena un paio d'anni prima nello stesso territorio ce n'erano addirittura sette.
domenica
coccarda
Nel giro di poche settimane il nuovo Stato venne favorevolmente accolto e riconosciuto da Svizzera, Inghilterra e Stati Uniti. Ma è inutile (ed estremamente faticoso) ricostruire la storia dell'Unità di Italia quando esistono innumerevoli testi e pagine web, più documentate di quelle Mpc, cui attingere. Permetteteci solo di segnalare qualche curiosità milanese di quello storico 1861. La "metropoli" meneghina secondo il censimento d'allora contava, entro i bastioni, 196.109 abitanti e 47.000 nei "Corpi Santi",  le cascine e i borghi agricoli che si trovavano attorno alla città.

In quell'anno nascono, dietro il Duomo e in piazza della Scala, le prime due edicole italiane per la vendita dei giornali. Il municipio passa a Palazzo Marino dalla sede di via Broletto, e in maggio viene bandito un concorso che prescrive i termini della nuova piazza del Duomo: larghezza m. 122, galleria di collegamento con piazza Scala che inizia in asse con via Rastrelli, palazzo di fondo con tre sottopassaggi dietro al quale doveva correre una nuova via di collegamento con S. Margherita e con piazza Missori (via Carlo Alberto, poi Mazzini). L'esito l'avete davanti agli occhi…
gufo150
garibaldi


Homepage